Selvazzano Dentro, Padova info@baap.it

Sede operativa

  • Via Galileo Galilei, 2/I
    35030 Caselle di Selvazzano (PD)
  • info@baap.it
  • +39 049 897 5888

Social

Guanti da Lavoro

Protezione e sicurezza per le tue mani

In molti contesti lavorativi, dove esistono rischi seri ed importanti per mani e braccia, è necessario utilizzare guanti da lavoro specifici, certificati, e di buona qualità.
Le mani sono la parte del corpo più esposta a graffi e lesioni e per proteggerle adeguatamente ogni guanto antinfortunistico deve avere particolari requisiti in base alla situazione e al contesto lavorativo.

Innanzitutto, per scegliere dei guanti da lavoro idonei, dev’essere effettuata una valutazione dei rischi secondo l’art. 15 del D. Lgs. 81/08; è importante bilanciare la protezione, caratteristica indubbiamente prioritaria, all’idoneità alla lavorazione da effettuare.
Ogni tipologia di guanti deve rispondere ai requisiti indicati nella specifica Norma di riferimento.

Normativa di riferimento

Gli articoli a norma sono certificati UNI EN ISO: li riconosciamo dalle serie di numeri e cifre stampati sul dorso, nello specifico la serie “EN 388” identifica i guanti certificati per i rischi meccanici mentre la serie “EN 511” certifica l’isolamento termico dal freddo.
I guanti da lavoro sono inoltre identificati da un pittogramma seguito da un numero a quattro cifre che indica il livello di prestazione.

Guanti da lavoro: tipologie e materiali

Nelle lavorazioni pesanti è fondamentale indossare guanti realizzati in materiali robusti, solitamente pelle e cuoio, che possono essere ulteriormente rinforzati con supporti in metallo e altri materiali molto resistenti. Nel caso invece di lavorazioni in cui le mani sono esposte ad alte temperature, si possono usare guanti in Fibra Aramidica dall'altissima resistenza al calore, al taglio e all’usura. Per le basse temperature, ad esempio nelle celle frigorifere, si utilizzano guanti termici o antifreddo.

In relazione ai materiali con i quali sono costruiti, si distinguono le seguenti tipologie di guanti antinfortunistici:
- guanti protettivi di pelle/cuoio;
- guanti protettivi di fibre tessili;
- guanti protettivi sintetici;
- guanti protettivi di materiali misti.

Guanti da lavoro in Pelle e Pelle Fiore

Per moltissimi lavori, in particolare nella metalmeccanica, i guanti più usati sono realizzati in pelle. Rispetto al guanto interamente realizzato in pelle, esistono poi altre tipologie di guanti, che presentano una parte in crosta e una parte in pelle fiore, questi risultano molto più traspiranti e leggeri , che li fanno preferire nella stagione calda a quelli realizzati esclusivamente in pelle.

Guanti da lavoro in Nitrile

I guanti da lavoro in nitrile sono meno costosi e adatti a svariati contesti. Realizzati solitamente in nylon e nitrile, quest’ultimo è il materiale che più assicura un’ottima presa, protezione antigraffio e impermeabilità.

Guanti da lavoro Antitaglio

I guanti antitaglio sono guanti resistenti che detengono un livello di ANTITAGLIO sopra la media, dal livello 3 al 5.
Il kevlar è il materiale più utilizzato per realizzare guanti antitaglio, poichè dotato di resistenza al taglio, destrezza e comodità.

Guanti da lavoro Termici e Impermeabili

I guanti termici più utilizzati sono solitamente quelli in pelle e materiali impermeabili.
La normativa EN 511 indica il livello di prestazione in base ai tre fattori che ne indicano la funzionalità e ne garantiscono la certificazione:
- Protezione dal freddo convettivo,
- Protezione dal freddo di contatto,
- Impermeabilità.

Dalla stessa normativa derivano anche i guanti impermeabili, in quanto se un guanto a contatto con materiali liquidi o solidi che siano, non è impermeabile, la resistenza al freddo termico non riesce più ad essere garantita data la permeazione del liquido all'interno del prodotto.